Distretto Tecnologico Trentino S.c. a r.l.

Distretto Tecnologico Trentino S.c. a r.l.

Rovereto (TN)

Habitech. Il Distretto Tecnologico Trentino per l’energia e l’ambiente rappresenta un polo di eccellenza nazionale per l’edilizia sostenibile riconosciuta dal Ministero Innovazione Università e Ricerca.

Promuove e coordina processi innovativi di efficientamento degli edifici e dei patrimoni immobiliari attraverso diverse attività specialistiche: audit energetici, assessment di sostenibilità, retro- commissioning e modellazione energetica in regime dinamico. Habitech accompagna inoltre soggetti pubblici e privati verso uno sviluppo sostenibile, definendo strategie innovative validate da una rigorosa analisi tecnica e finanziaria, trasformando la sostenibilità in leva strategica per l’innovazione e lo sviluppo.

Mission, vision e strategia La mission di Habitech è la trasformazione del mercato dell’edilizia e dell’energia nella direzione della sostenibilità, quale leva strategica per l’innovazione e lo sviluppo. Il concetto di sostenibilità ambientale è dunque l'elemento centrale dell'attività di Habitech e delle riflessioni al suo interno.

Nell'ottica portata avanti dal Distretto, la sostenibilità è sia un modo di approcciare i problemi globali, l'impresa, la persona, sia un driver per lo sviluppo dell'economia locale.

La strategia perseguita è quella della trasformazione dei processi e della qualità dei prodotti mediante l’introduzione di sistemi di misura e certificazione ambientale (ad esempio, l’introduzione di LEED in Italia e la creazione di GBC Italia come membro promotore e membro fondatore) soggetti (competenze).

I servizi per la sostenibilità e di certificazione dei Habitech affianca gruppi aziendali, corporate, fondi di investimento, operatori del real estate, team di progettazione e costruzione e società di gestione nell’inserire in modo efficace e profittevole la sostenibilità nei processi di progettazione, realizzazione e gestione degli edifici. Specializzato nel supporto alla certificazione LEED, BREEAM ed ITACA, ne segue ogni fase del processo di certificazione; è inoltre l’unica società in Italia che sta operando su tutta la “famiglia” dei sistemi di rating LEED, supportando la certificazione del patrimonio immobiliare di grandi gruppi. Il team di Habitech è concentrato anche sulla creazione di un pacchetto di servizi per la valorizzazione degli asset immobiliari che punta ad affiancare i vari attori della filiera nelle diverse fasi del ciclo di vita di un edificio o di interi patrimoni supportando operazioni di raccolta dati, benchmarking, reporting e valorizzazione strategica degli immobili.

Negli ultimi anni Habitech ha raggiunto, tra gli altri, i seguenti prestigiosi risultati:
2007: introduzione dello standard LEED in Italia
2008: fondatore e unico promotore del Green Building Council Italia
2009: prima certificazione LEED for Schools v 2.0 in Europa
2010: prima certificazione LEED EBOM (ExistingBuilding:Operation&Maintenance) in Italia
2010: primo libretto prodotto elaborato da Habitech e validato dal TÜV
2011: prima certificazione LEED NC (New Construction) v2.2 in Italia (livello Gold)
2011: prima certificazione livello Platinum in Italia
2011: primo database italiano di prodotti conformi (mappati da Habitech) ai requisiti dei crediti LEED
2012: introduzione del protocollo ARCA per l’edilizia sostenibile in legno
2012: costituzione della rete di imprese REbuilding Network
2012: creazione REbuild: convention sulla riqualificazione e gestione sostenibile patrimoni immobiliari
2013: certificazione LEED dell’edificio più antico al mondo (Università Ca’ Foscari, Venezia)
2014: organizzazione del primo corso in Italia per l’accreditamento BREEAM (Assessor),
2014: realizzazione partnership con TripAdvisor per la creazione del programma europeo Ecoleader
2015: raggiungimento dello stato “Proven Provider” per i servizi LEED (EBOM), unica società non statunitense ad ottenerlo.
2015: accreditamento B Corp
2016: partnership ufficiale con GRESB (Global Real Estate Sustainability Benchmark)
2017: riconoscimento qualifica LEED Fellow al direttore tecnico di Habitech
2017: accreditamento come WELL AP
2017: certificato Family Audit
2018: partnership con Casa Clima

Tra i committenti di Habitech vi sono: [UNIVERSITA’ E CENTRI DI RICERCA]: MUSE – Museo delle Scienze di Trento, Università Cà Foscari Venezia, Università degli Studi di Trento, FBK – Fondazione Bruno Kessler, LUISS - Libera Università Internazionale degli Studi Sociali "Guido Carli" [REAL ESTATE e COMMITTENZA]: Bally, Belstaff, Beni Stabili Siiq, Bnp Real Estate, Castello SGR, CITI Group, Citylife – Milan, Decathlon Spa, DeutscheBank, Jimmy Choo Ltd, Idea Fimit, Ikea Retail e Ikea Property, International Fund for Agricultural Development – ONU, Italcementi, Loacker Spa, Luxottica, Morgan Stanley, Prada Group, Petronas Lubricants, Provincia Autonoma di Trento, Reale Mutua Assicurazioni, Unipol Gruppo Finanziario, Baxter, Volksbank, Parsitalia RE, Enpam RE, Fieramilano. [STUDI DI PROGETTAZIONE]: David Collins Architects – Londra, David Chipperfield Architects – Milano, ArataIsozaki Architects – Milano, MCA – Mario Cucinella Architects – Bologna, Kengo Kuma Architects – Japan, Park Associati – Milano, Renzo Piano Building Workshop – RPBW, Richard Meier and Partners Architects - New York, RWA – Ruffo Wolf Architects, TPG Architecture - New York, 967 Architects – Broadway Malyan. [GENERAL CONTRACTORS]: CMB Carpi, CESI Soc. Coop. Colombo Costruzioni, Faithdean – UK, Impresa Pandini, Newman Scott – UK, Permasteelisa, Pessina Costruzioni, Pizzarotti Parma, PreMetal, Salini Impregilo, SKE Group, Germany, Parsitalia GC. [PRODUTTORI]: ABB, IGuzzini, Innovie, Isolgomma, Italcementi, Piscine Castiglione, Riello, Saint-Gobain, Schneider Electric, Schuco, P3, Gruppo Manni, Santamargherita.