Museo Diocesano Tridentino

Museo Diocesano Tridentino

Le collezioni danno conto della ricca produzione artistica locale e del suo articolato rapportarsi con le culture limitrofe, in particolare con quella veneta, lombarda e austriaca. Le opere spaziano dall’XIII al XIX secolo e presentano una notevole varietà: dipinti, sculture lignee, Flügelaltäre (altari a portelle), codici miniati, preziose oreficerie, antichi ricami, paramenti liturgici e un ciclo di arazzi fiamminghi, “straordinario e forse unico in Italia”, realizzato a Bruxelles, presso l’atelier di Pieter van Aelst, il più importante imprenditore e produttore di arazzi del tempo. Una specifica sezione è dedicata alle testimonianze iconografiche del concilio di Trento. Il percorso espositivo, progettato secondo i più aggiornati criteri museografici, è integrato da postazioni multimediali e approfondimenti sulle opere, sugli artisti, sulle tecniche, su singole tematiche quali la Riforma e il concilio di Trento, la storia della cattedrale, la Torre di Piazza.