Museo Diocesano Tridentino

Museo Diocesano Tridentino

Fondato nel 1903, è uno dei primi musei diocesani d’Italia. Dal 1963 ha sede nel cuore di Trento nell’antico Palatium episcopatus, la prima residenza vescovile eretta accanto alla cattedrale di San Vigilio. La sua attuale denominazione, Palazzo Pretorio, si deve al fatto che fino al 1883 fu sede del tribunale.

Le collezioni danno conto della ricca produzione artistica locale e del suo articolato rapportarsi con le culture limitrofe, in particolare con quella veneta, lombarda e austriaca.

Le opere spaziano dall’XIII al XIX secolo e presentano una notevole varietà: dipinti, sculture lignee, Flügelaltäre (altari a portelle), codici miniati, preziose oreficerie, antichi ricami, paramenti liturgici e un ciclo di arazzi fiamminghi, “straordinario e forse unico in Italia”, realizzato a Bruxelles, presso l’atelier di Pieter van Aelst, il più importante imprenditore e produttore di arazzi del tempo.

Una specifica sezione è dedicata alle testimonianze iconografiche del concilio di Trento. Il percorso espositivo, progettato secondo i più aggiornati criteri museografici, è integrato da postazioni multimediali e approfondimenti sulle opere, sugli artisti, sulle tecniche, su singole tematiche quali la Riforma e il concilio di Trento, la storia della cattedrale, la Torre di Piazza..